Come Cambiare la rata del prestito

In tempi di crisi economica, sono molti gli italiani obbligati a richiedere un prestito per far fronte alle necessità quotidiane oppure a spese improvvise. Il finanziamento, in questi casi, viene scelto in maniera accurata, dopo un'attenta selezione e comparazione tra i diversi contratti offerti dagli istituti di credito. Sottoscrivere un prestito, infatti, vuol dire prendere un impegno considerevole, significa obbligarsi a pagare una rata mensile per un periodo di tempo determinato.
Ebbene, può accedere che, in pendenza del contratto di finanziamento, cambino le condizioni economiche, lavorative o personali del sottoscrittore. In casi come questi, è utile poter scegliere di cambiare rata del prestito o di cambiare il finanziamento.

Per andare incontro alle esigenze dei loro clienti, molti istituti di credito offrono la conveniente possibilità di personalizzare i finanziamenti oppure di sottoscrivere prestiti flessibili che consentano al cliente di cambiare prestito, rata o modalità del rimborso. Il tutto senza dover pagare nessuna penale. Si tratta di un’ottima soluzione per quei clienti che si trovino in difficoltà economiche e che hanno l’esigenza di “alleggerire” un po’ l’importo della rata mensile. Allo stesso tempo, poi, quei clienti che si trovino ad avere una buona disponibilità economica, possono decidere e chiedere di aumentare l’importo della rata mensile in modo da accorciare la durata del finanziamento.

Come cambiare prestito o rata del prestito: le offerte delle banche

Come prima precisato, sono molti gli istituti di credito che offrono ai loro clienti la possibilità di cambiare la rata del finanziamento. In molti casi, comunque, il cliente dovrà prima corrispondere almeno 6 rate mensili alla banca, prima di poter modificare o cambiare la rata del finanziamento.

In questi casi, il cliente potrà chiedere la modifica dell'importo della rata base oppure potrà optare per il salto della rata. Tendenzialmente, entrambi i servizi sono gratuiti e non prevedono alcuna spesa accessoria a carico del cliente.
In particolare, il richiedente potrà scegliere di cambiare la rata del prestito aumentandone l'importo: in tal caso, ovviamente, la durata del finanziamento si accorcerà. Ma il cliente potrà anche chiedere di abbassare l'importo della rata: questa scelta allungherà la durata del prestito.

Come prima precisato, il cambiamento della rata del finanziamento può essere richiesta ogni mese ma solo dopo aver pagato almeno 6 rate mensili. Di norma, le banche e gli altri istituti di credito subordinano l'opzione del cambio rata alla sussistenza di alcuni importanti requisiti. Per chiedere il cambio della rata del prestito, il cliente dovrà aver rimborsato le mensilità con regolarità attraverso addebito su contro corrente (RID). Inoltre, l'opzione "cambio rata" non potrà essere richiesta in contemporanea all'opzione "salta la rata". E' infine possibile un solo ed unico cambiamento di rata al mese.

Come richiedere il cambiamento della rata alla propria banca

Esistono diverse modalità per chiedere alla banca il cambiamento della rata del prestito. Innanzitutto, il cliente potrà richiedere questa modifica direttamente da casa propria, utilizzando il sito internet della banca di riferimento. In tal caso, basterà accedere all'area clienti, nella sezione dedicata al finanziamento ed inoltrare la richiesta di cambiamento della rata.

In alternativa, ci si può rivolgere telefonicamente al Centro Clienti per richiedere il cambio di rata oppure ci si può recare presso la filiale della banca più vicina per discutere la richiesta di cambiamento con un operatore.