NoBigBanks.it

Tremonti: Glass-Steagall per uscire dalla crisi mondiale.

In Glass-Steagall on 23 gennaio 2012 at 21:01

Dopo qualche mese di assenza dal dibattito pubblico, l’ex Ministro dell’economia Giulio Tremonti è tornato sui media in questi giorni per presentare il suo nuovo libro, “Uscita di sicurezza“.

Nelle anticipazioni di alcuni giornali e anche nel corso di un’intervista al programma televisivo Che tempo che fa, Tremonti, ormai libero da certi vincoli istituzionali e internazionali, sta chiedendo in modo molto preciso proprio la riforma per cui si batte Nobigbanks: la separazione delle attività finanziarie ordinarie da quelle speculative.

Tremonti ne aveva già parlato tante volte in passato, ma come dice nell’intervista con Fabio Fazio – che vi proponiamo – non si sono trovate le sponde necessarie contro i veri poteri forti intenti a mantenere il sistema attuale.
Ora speriamo che Tremonti continui a mettere i riflettori sulla battaglia che secondo Nobigbanks è essenziale: Glass-Steagall per salvare la gente e le imprese contro gli squali della finanza.

About these ads
  1. Ma che bravo! parafrasando Gaber: “… e allora dai, e allora dai, le cose giuste tu le sai …. e allora dai, e allora dai, dimmi perchè tu non le fai… ”

    La politica si giudica dai fatti. E i fatti di Tremonti per me meritano un bello zero! L’uomo dello scudo fiscale (con aliquote scandalose), dei “conti in ordine” (con aumenti del debito pubblico che sfiorano i cento miliardi l’anno), dei tagli lineari per avviare la macelleria sociale senza toccare il parassitismo di Stato, dei Tremonti-bond snobbati dalle principali banche, ecc. ecc.

    Ragazzi io non vi conosco, la vostra idea è buona, ma con i riferimenti politici e culturali che vedo qui non si va da nessuna parte.

    Di problemi economici parleremo a ChiamaMilano, Largo Corsia dei servi, 11 il 25 febbraio alle 14.30. Chi può venire venga, sarà l’occasione per conoscersi.

    Alberto Conti

    • Caro Sig. Conti,
      qui troverà un chiarimento circa i dubbi che ha manifestato nel guardare ai fatti della politica.

      “Troviamo sempre più personaggi pubblici che annunciano il proprio sostegno per un cambiamento del sistema finanziario in linea con le proposte di Nobigbanks, mentre altre forze politiche che dovrebbero battersi per la difesa del benessere della popolazione le troviamo sull’altare con i liberisti doc della BCE e dei mercati internazionali.

      In questo contesto si vede per esempio che il precedente Governo, grazie al ruolo svolto dall’ex Ministro Tremonti – spesso in contrasto con i non pochi elementi liberisti all’interno dello stesso esecutivo -, ha in realtà denunciato prima degli altri l’arrivo della crisi ed ammonito l’intera comunità politica nazionale ed internazionale sul fatto che radicali politiche di austerity avrebbero compromesso la tenuta sociale del Paese.

      D’altra parte, però, quel Governo non ha saputo/voluto andare oltre le denunce e superare l’attuale sistema dell’euro e della globalizzazione finanziaria (essenzialmente centrata sulla radicale liberalizzazione dei mercati finanziari).

      Pertanto, se il Governo Berlusconi é stato responsabilmente deficitario nella lotta contro gli squali della finanza che dietro le strutture sovranazionali si celano, il Governo Monti non é altro che la longa manus di questi parassiti ingordi ed irresponsabili.

      Così, le politiche montiane stanno attuando ciò a cui il precedente Governo si era opposto – non foss’altro per questioni di convenienza politica – provocando una protesta sociale che va configurandosi come un vero e proprio “sciopero di massa” secondo lo schema offerto da Rosa Luxemburg”.

      http://nobigbanks.it/2012/01/31/verso-lo-sciopero-di-massa-lega-docet/

  2. stefano65 svrcie:SPERO NON ABBIA RICEVUTO UN BEL FILTRO..VISTO CHE NON HO RICEVUTO RISPOSTA .IN OGNI CASO A GIUGNO CI SONO CIRCA 42 MLD DI EUROIN SCADENZA (FORSE CAPIRETE LA FRETTA DELLA MANOVRA .).SERVE PER DARE ALLA BCE UN SEGNALE VISTO CHE DOVRA’ COMPRARE TUTTI STI BOT/CCT/CTZSENZA FINE

    • Ci perdoni, ma non abbiamo visto il commento cui fa riferimento, forse inavvertitamente è finito in un filtro automatico.
      Può riscriverci, se vuole.
      Grazie

Commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.127 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: